Vai al contenuto

DoD: l’app che ti riporta a casa in sicurezza anche dopo una serata di troppo

Il mondo delle start-up continua a stupire, e questa volta è un gruppo di giovani imprenditori veneti a fare parlare di sé con l’app DoD. Un’applicazione rivoluzionaria pensata per chi, dopo una serata un po’ troppo movimentata, preferisce evitare di mettersi alla guida. DoD, acronimo di “Drink or Drive“, si presenta come un servizio di autista sostitutivo che garantisce il ritorno a casa in totale sicurezza per l’utente e la sua automobile.

L’origine dell’idea: sicurezza al primo posto

Il CEO di Wow Solution, Andrea Pilotto, parte strategica del team di DoD, spiega che l’ispirazione dietro l’app nasce dalla volontà di risolvere un problema comune: la sensazione di insicurezza alla guida in situazioni rischiose. La soluzione? Un’app innovativa che, diversamente da taxi e Uber, riporta a casa entrambi l’utente e il suo veicolo, guidato da un rider certificato.

Lo sviluppo dell’app è supportato dallo startup studio Beeredi, presieduto da Daniele Salvadori, che vede l’idea nascere dalle riflessioni di Elia Stevanato, CEO di DoD, e Mattia Campagnaro, CEO di WM Holding.

Come funziona DoD: facile e intuitivo

L’app DoD sarà lanciata sul mercato entro la primavera 2024, con un funzionamento estremamente facile e intuitivo. Basta registrarsi sull’app, prenotare il servizio o richiederne uno immediato, e pagare direttamente tramite l’app stessa. I tempi di risposta dipenderanno dalla disponibilità dei rider e dal flusso delle richieste, ma l’obiettivo è di limitare l’attesa a pochi minuti.

Una volta richiesto il servizio, due autisti certificati arriveranno al punto di ritrovo stabilito. Uno di loro salirà a bordo dell’auto del cliente, mentre l’altro seguirà per riportare entrambi a casa.

Attualmente, il servizio copre distanze entro i 50 km, ma l’idea è di estendersi gradualmente anche a tratte personalizzate più lunghe. Dopo la fase di sperimentazione iniziale, l’obiettivo è espandersi in altre zone, inizialmente nelle province di Venezia e Treviso.

Quanto costa utilizzare DoD: tariffe accessibili per un viaggio sicuro

Le tariffe del servizio variano da 20 a 60 euro, a seconda della tratta, dell’orario e delle richieste opzionali. Non c’è una proporzione diretta tra i km e il prezzo, ma un algoritmo calcola km, tempo di raggiungimento del cliente e tempo di percorrenza. L’obiettivo è di avere molti conducenti, specialmente in zone dense di locali, per ottimizzare i costi.

In un’epoca in cui la proposta di rimborsare il taxi a chi ha bevuto troppo ha incontrato difficoltà, DoD cerca di semplificare il processo addebitando il costo al cliente, assicurando un ritorno a casa sicuro anche per la propria auto. Un’alternativa che promette sicurezza e comodità dopo una serata fuori casa.

Pronto per far crescere la tua startup e a farla diventare un business solido e sostenibile? Qui su VenetoUP ti aspettano, percorsi di sviluppo, video, risorse e training mensili, per far decollare la tua idea e il tuo fatturato!

Tag: