Vai al contenuto

Gli errori più frequenti quando si avvia una startup

Molte startup falliscono già nel corso del primo anno di vita. Come puoi evitare di essere inserito in questa statistica? La ricetta per il successo non esiste, ma si possono identificare quelli che sono gli ingredienti che potrebbero mettere in difficoltà la tua attività. Di seguito prenderemo in considerazione i quattro errori più frequenti, che spesso conducono al naufragio dopo solo pochi mesi di avvio.

La paura di fallire

Usare in modo eccessivo prudenza può limitare il tuo raggio d’azione. Pur dovendo mettere in conto il fallimento, la paura di non riuscire a sopravvivere in qualche modo mettere a repentaglio tua attività. Questa fa parte anche delle soft skill necessarie per avere successo negli affari e nell’imprenditorialità. Questa consapevolezza se da un lato minerà le tue certezze, può anche aiutarti a risollevarti più velocemente e imparare dagli errori. E’ comunque un’esperienza che potrà servirti nei tuoi prossimi obiettivi.

Non risolvere un problema

Quale bisogno risolve la tua attività? Se la risposta è “non lo so“, sei sicuramente sulla strada sbagliata. Il tuo prodotto o servizio deve soddisfare le esigenze del tuo target di riferimento per tentare di emergere sul mercato. Al contempo, occorre delineare il profilo dei tuoi potenziali consumatori, creando la tua buyer persona affichè tu possa allineare la strategia di marketing e il posizionamento del brand in base alle aspettative e ai bisogni dei clienti.

Non chiedere aiuto

Uno degli errori inziali più comuni è pensare che devi risolvere ogni problema in solitudine. Chiedere un aiuto esterno è essenziale, soprattutto quando non possiedi le giuste competenze. Avvocati, consulenze legali, figure che ricercano personale qualificato: se non possiedi risorse e conoscenze adeguate, puoi rivolgere a esperti di settore.

Apriti alle novità

In generale, durante le prime fasi è importante sperimentare l’efficacia delle tue idee e confrontarsi con le persone per capire se il tuo progetto possa trovare lo spazio che merita. A volte, anche la contaminazione di idee con realtà più consolidate può dare slancio alle giovani imprese. Le grandi aziende possono far leva sullo stampo innovativo e sulle conoscenze delle startup, che potrebbero agire come un reparto di ricerca e sviluppo. Per le startup, invece, la collaborazione con imprese affermate può rappresentare un’occasione di crescita da non mancare.

Newsletter

Inserisci la tua e-mail e resta aggiornato sul mondo dell'innovazione in Veneto (e non solo)