Prodotti durevoli e imballaggi riutilizzabili dagli scarti tessili: ecco Nazena, startup vicentina

Rivoluzionare il mondo della moda e del packaging rendendoli sostenibili. Questa è la mission di Nazena, startup focalizzata sullo sviluppo e sull’offerta di nuovi prodotti circolari, trasformando gli scarti tessili in prodotti duraturi ed imballaggi compostabili. Nata a Vicenza nel 2019, la realtà innovativa riflette a pieno la visione della founder e CEO, Giulia De Rossi, di dare nuova vita agli scarti al fine di ridurre le quantità e le emissioni di CO2 da incenerimento.

Sono ancora poche le pratiche di riciclaggio adottate dalle aziende del settore moda, anche se sempre più brand cercano di attuare soluzioni sostenibili. In questo contesto, Nazena vuole contribuire a sovvertire l’industria del fashion e del packaging adottando un sistema di economia circolare attraverso il recupero degli scarti tessili post-industriali e post-consumo, trasformandoli in prodotti nuovi seguendo una logica di up-cycling. Il materiale Nazena è realizzato attraverso un processo brevettato che permette il recupero delle fibre ed è in grado di assumere diverse forme e funzioni in base alle preferenze del cliente. La startup si rivolge alle industrie tessili e di abbigliamento, offrendo la possibilità di recuperare gli scarti per trasformarli in prodotti nuovi e garantendo un abbassamento dei costi di smaltimento e un minor impatto ambientale, ma anche ai negozi e ai consumatori che vogliano ricavare soluzioni personalizzate. Le proposte attuali di Nazena si concentrano sullo sviluppo di diverse tipologie di imballaggi durevoli o riutilizzabili (studiati per il settore fashion, vinicolo e per l’industria del gioiello), sulla realizzazione di allestimenti e arredamenti per negozi di moda e abbigliamento (progettati con scarti di tessuto di ottima fattura e tenuta) e sulla creazione di pannelli e divisori fonoassorbenti derivanti da materiale di scarto tessile, rivisitato in varie forme e colorazioni.

Per 1 kg di vestiti recuperati il risparmio è di un’emissione pari a 3,76 kg di CO2, l’equivalente di 4 docce calde. L’obiettivo di Nazena è raccogliere 250 tonnellate di rifiuti tessili entro il 2025, abbattendo così le emissioni di anidride carbonica nell’ambiente.

Video presentazione

Riepilogo

Sito web: nazena.com

Settore: fashion

Key figure: Giulia De Rossi


Newsletter

Inserisci la tua e-mail e resta aggiornato sul mondo dell'innovazione in Veneto

Tag: