Alibaba: i 5 principali trend della Gen Z

I giovani asiatici stanno indirizzando le tendenze future del mercato della Cina, con i consumi che nonostante la pandemia hanno visto una crescita sostanziale già dalla seconda metà del 2020. Sulla base dei dati raccolti da Alibaba Group in occasione del tradizionale evento Taobao Maker Festival (TMF), volto a promuovere la creatività e l’imprenditorialità, il portale informativo del colosso online cinese Alizila ha fornito una traccia dei trend della Generazione Z. Sebbene costituiscano solamente il 15% della popolazione cinese, i giovani “zoomer” rappresentano il 25% degli acquisti per i nuovi brand. Di seguito, le cinque principali tendenze di consumo che stanno emergendo:

Gli spazi all’aria aperta

La pandemia e le restrizioni ai viaggi internazionali hanno spinto molti consumatori a rimanere nel proprio paese, favorendo il turismo interno. La tendenza più evidente è il glamping, per il quale si è registrata una notevole crescita della vendita di accessori e gadget attraverso i marketplace B2C di Alibaba, Tmall e Taobao (dai set da barbecue di lusso alle lampade a gas retrò). Anche la pesca è diventata uno sport piuttosto praticato, con più di 300.000 acquirenti che ordinano forniture ogni giorno, in media, sulle piattaforme di e-commerce di Alibaba. Inoltre, più di due milioni di persone di età inferiore ai 26 anni hanno acquistato attrezzi da pesca l’anno scorso, secondo le ultime statistiche di Tmall. Molto popolare è stato il surf, con foto e video virali soprattutto sui social media.

Snack salutari

Gli snack vengono sempre più preferiti ai pasti completi. Secondo un sondaggio online del 2020 condotto da Dingxiang Doctor circa l’89% dei consumatori in Cina è disposto a provare opzioni sostitutive al pasto per tre principali motivi: necessità di rimettersi in forma e perdere peso, praticità e l’obiettivo di mantenere un equilibrio nutrizionale. I nuovi consumatori prediligono un prodotto salutare e gustoso, a patto che sia a basso contenuto di grassi e calorie.

Profumi gender-neutal

Le fragranze gender-neutral realizzate da Boitown sono state un successo all’evento TMF. L’azienda ha notato che i profumi non sono utilizzati solo per mascherare gli odori, ma stanno diventando un modo per esprimersi e distinguersi dalla massa. Quattro anni fa, solo l’1% delle vendite mondiali di profumi coinvolgeva la Cina. Ora, una ricerca condotta da Euromonitor, stima che il valore di mercato si aggirerà sui 30 miliardi di RMB nel 2025.

Nutricosmetici

Ingredienti popolari nella medicina tradizionale cinese, come bacche di goji, datteri e motherwort, sono integrati nel tè, caffè, torte e gelatine commestibili. I giovani consumatori cinesi, attenti alla salute, stanno trovando gli effetti curativi olistici della MTC sempre più rilevanti per la quotidianità. L’utilizzo di ingredienti naturali nell’alimentazione e nella cosmesi fa parte di una tendenza di consumo crescente nota come nutricosmetica, ovvero l’assunzione di integratori o prodotti per migliorare il proprio aspetto. Tong Ren Tang, una nota azienda farmaceutica cinese, ha introdotto nuove formule mescolando molte erbe tradizioni con caffè e latte macchiati.

Subculture fashion

I giovani appassionati del settore fashion sono sempre più attratti dalle mode della subcultures, come lo stile Lolita giapponese e il tradizionale Hanfu cinese (il kimono) le cui vendite, secondo le statistiche di Alibaba, sono aumentate di quasi il 500% su base annua nel 2020. Mentre i giovani cercano più modi per esprimersi attraverso la moda alternativa, si innalza la domanda di prodotti di nicchia e di boutique. E’ tornata in auge anche la moda degli anni 2000: top, jeans a vita bassa e tanto rosa, fluo e glitter. La moda del “millennial bug” è un nuovo modo per molti millennial e Gen Z di rivivere quelli che chiamano i “bei vecchi tempi”. La moda Y2K è un nuovo modo per molti Millennials e Gen Z di rivivere quelli che chiamano i “bei vecchi tempi”.

Newsletter

Inserisci la tua e-mail e resta aggiornato sul mondo dell'innovazione in Veneto