Indagine di mercato: cos’è e perchè è importante

Condurre una precisa e quanto più dettagliata indagine di mercato rappresenta uno step fondamentale, ancor prima di avviare un’attività. In particolare, la raccolta di dati e informazioni utili a tracciare la fattibilità dell’idea di business consente di approfondire il contesto economico, di individuare il settore dell’azienda, comprendere i comportamenti o desideri del target di riferimento e studiare i competitor. In relazione agli obiettivi della ricerca di mercato, si individuano due tipologie di ricerche:

  • qualitative o esplorative: l’indagine è caratterizzata prevalentemente da interviste (telefoniche, online o faccia a faccia) al fine di intercettare le esigenze e le aspettative dei clienti.
  • Quantitative o descrittive: l’analisi considera il comportamento dei consumatori.

La modalità migliore è quella che integra entrambe le tipologie, utilizzando strumenti statistici e analitici, e discipline psico-sociologiche. Per effettuare un’attenta indagine di mercato si può procedere con:

  1. la definizione dell’obiettivo dell’indagine;
  2. l’analisi il mercato di riferimento (i parametri geografici/demografici, campione, ecc.);
  3. l’individuazione di eventuali fattori di rischio o di mutamento;
  4. la definizione del target e canali di comunicazione;
  5. lo studio dei competitor;
  6. l’elaborazione dei risultati della ricerca.

Una volta stabilito l’oggetto di studio occorre scegliere come e quali fonti utilizzare per la raccolta dei dati. Di maggiore diffusione è la consultazione dei canali online come l’ISTAT, l’Osservatorio Nazionale del Commercio e il Consorzio Netcomm. Può essere utile esaminare la reportistica o gli studi di settore realizzati da aziende/enti pubblici o privati. In alternativa, si può condurre un’indagine “sul campo”, attraverso l’osservazione diretta, questionari e interviste, colloqui di approfondimento, gruppi di discussione per delineare con precisione le buyer personas. Raccolte tutte le informazioni necessarie è necessario procedere con la stesura dell’indagine. In questo modo, un’azienda può decidere di apportare modifiche per migliorare un prodotto (ad esempio il packaging, la strategia di marketing, il prezzo).

I software più utilizzati

Tra i software di maggiore diffusione per condurre una indagine di mercato vi sono:

  • Survey Monkey: la piattaforma migliora la generazione di lead, i tassi di conversione e la fidelizzazione dei clienti attraverso questionari e sondaggi realizzati in pochi passi.
  • dSurvey: il software offre ampia flessibilità e permette di scegliere la strategia migliore per il mercato di riferimento. Tutte le informazioni raccolte sono immediatamente disponibili per l’elaborazione di statistiche e report utili per azioni di marketing mirate e per prendere decisioni aziendali efficaci.
  • Survey Sparrow: la piattaforma consente la gestione delle conversazioni con i potenziali clienti ed è in grado di aumentare il tasso di risposta del 40%, attraverso sondaggi “mascherati”.
  • SEMrush: è una piattaforma online SaaS che offre soluzioni per le aziende di qualsiasi settore per creare, gestire e misurare le proprie campagne su tutti i canali di marketing. L’algoritmo interno consente la generazione di report approfonditi ed è possibile adottare la Survey Automation per misurare le risposte dei clienti a intervalli irregolari e condividere sondaggi su canali diversi per ottenere feedback in modo rapido.
  • Growthbar: è un’estensione di Google Chrome che fornisce approfondimenti SEO. Si adatta allo svolgimento di analisi di mercato poichè consente immediato accesso alle strategie dei competitor, illustrandone i canali di crescita e le parole chiave su cui si sono posizionati e quelle in cui stanno tentando di posizionarsi.

Newsletter

Inserisci la tua e-mail e resta aggiornato sul mondo dell'innovazione in Veneto