Quattro valide strategie di marketing per incrementare il business

Il “segreto” per non imboccare la strada del fallimento? Difficile dirlo con certezza. Sicuramente un’idea da sola non basta: è l’esecuzione che conta. E le strategie di marketing, con tutte le loro sfumature, rappresentano un elemento imprescindibile per qualsiasi attività. Le startup, e le aziende in generale, crescono non solo per la validità dei prodotti o servizi offerti, ma anche per tutto il lavoro svolto “dietro le quinte”. Un piano di marketing ben eseguito può attirare l’attenzione dei potenziali clienti, così come l’interesse degli investitori. Di seguito, alcune valide strategie di marketing per le startup.

Sviluppo di una mailing list

L’email marketing è una delle strategie di marketing più efficaci che qualsiasi startup può sviluppare.  Obiettivo principale è convertire i contatti in acquirenti sicuri e fedeli. Per far sì che questo accada, può essere un errore concentrarsi nella sola creazione dei contenuti, che sono importanti quanto una mailing list in buono stato e aggiornata con regolarità. E’ fondamentale inoltrare contenuti di valore, ma è dalla qualità dei contatti che dipende l’andamento di una campagna di marketing: in questo senso è opportuno raggiungere solo destinatari potenzialmente interessati al prodotto e, soprattutto, in target.

Campagna di social media marketing

Un piano di marketing deve necessariamente prevedere una strategia ad hoc per i canali social. Nessuna azienda può ignorare il social media marketing, perchè il potenziali clienti spendono parte del loro tempo consultando Instagram, Facebook, LinkedIn, Tik Tok. Gli approcci alle reti social possono essere diversi, ma l’obiettivo condiviso è creare engagement attraverso contenuti stimolanti e interessanti che possano generare interazioni attivando il “funnel marketing“, un modello a imbuto contraddistinto da quattro step chiave: awareness, interest, desire e action.

Partecipare a eventi e concorsi

Prendere parte a eventi e concorsi rappresenta un’occasione, talvolta in forma gratuita, per farsi conoscere, promuovere la propria idea di business e per incontrare qualcuno interessato a investire nel proprio progetto. Non sempre il riconoscimento o il premio finale è di primaria importanza; spesso la partecipazione ad appuntamenti dedicati può rivelarsi un momento utile per “fare network“, favorevole dunque alla conoscenza di nuove persone, alla condivisione di esperienze e al contatto con diversi punti di vista.

Influencer marketing

In un contesto sempre più digitale e social, l’influencer marketing è diventato una strategia di punta nel panorama della comunicazione. Le persone che hanno raggiunto nel tempo una certa visibilità (blogger, opinion leader, celebrities, youtuber) hanno il “potere” di lanciare tendenze e influenzare i follower, con cui costruiscono un legame virtuale di fiducia. Come evidenziano più studi, la Generazione Z è quella che maggiormente si affida agli influencer, più che alle marche, nelle scelte di consumo. Gli influencer possono anche aiutare le aziende a comprendere meglio esigenze e necessità dei consumatori. La condivisione di un post, di stories o di un Reel diventa per i brand una vera e propria trasmissione dei propri valori, nonchè occasione di dialogo con le persone.

Newsletter

Inserisci la tua e-mail e resta aggiornato sul mondo dell'innovazione in Veneto