SRL ordinaria, semplificata e innovativa: le principali differenze

Non è semplice scegliere quale sia la forma societaria più adatta per la propria impresa. Relativamente alle startup innovative, le opzioni da prendere maggiormente in considerazione sono la SRL ordinaria, SRL innovativa e SRL semplificata. Di seguito, prendiamo in esame i tre modelli di struttura societaria, evidenziandone le differenze e i criteri per adottare quella più congrua alla propria attività.

SRL ordinaria

La Società a Responsabilità limitata (nota come SRL) è una tipologia di società flessibile che, tuttavia, richiede spese iniziali maggiori e necessita del versamento del capitale sociale al momento della costituzione (il capitale sociale minimo è di € 10.000,00, può essere versato nella misura del 25% e conferito in opere e servizi). I soci possono modificare lo statuto e redigerlo su misura, per adeguarlo a seconda delle esigenze, e possono essere sia persone fisiche che giuridiche, permettendo la partecipazione di altre società alla compagine societaria. Le spese complessive si aggirano tra i 2200 e i 3000 euro. Come per tutte le SRL, la responsabilità patrimoniale è limitata. Il socio non è chiamato a rispondere con il suo patrimonio personale per i debiti sociali.

SRL semplificata

La Società a Responsabilità limitata semplificata (in breve SRLS) presuppone uno statuto ministeriale standard, che regola i rapporti tra i soci e la gestione, e non permette alcuna personalizzazione delle clausole. I soci devono essere solo persone fisiche e possono conferire soltanto denaro. Non sono ammesse le società in questo tipo societario, ragion per cui per realizzare un gruppo societario occorrerà trasformare la società in una SRL ordinaria. Tra i principali vantaggi della SRLS sono annoverati i bassi costi per la sua costituzione: il capitale sociale iniziale può essere anche di 1 euro, non ci sono costi del notaio e le spese complessive oscillano tra i 700 e i 750 euro. Gli svantaggi ruotano attorno alla rigidità della struttura rigida e dello statuto, con l’impossibilità di poter aumentare il capitale sociale oltre i 9.999 euro.

SRL innovativa

La SRL innovativa, o startup innovativa, non è altro che una SRL ordinaria che, in virtù della sua natura innovativa ad alto valore tecnologico, è iscritta nella sezione speciale del Registro delle Imprese dedicata alle startup innovative. L’iscrizione per queste società è vantaggiosa, a partire dal fatto che la costituzione e la modifica dello statuto possono essere effettuate direttamente online e senza notaio. Successivamente, alla startup innovativa vengono garantite delle agevolazioni fiscali e incentivi.

Newsletter

Inserisci la tua e-mail e resta aggiornato sul mondo dell'innovazione in Veneto