Target di riferimento e strategie di marketing: definire e identificare il potenziale cliente

Affinché qualsiasi campagna o iniziativa di marketing abbia successo, occorre essere in grado di fornire valore ai clienti finali, capire le loro esigenze e comprendere quanto più il target per individuare le strategie più adeguate che portino beneficio al business dell’azienda. Una volta tracciato il profilo del consumatore sarà più semplice rispondere ai problemi del target che, a sua volta, potrà ricambiare e aumentare il tasso di conversione. Ecco alcuni semplici passaggi per non disperdere risorse e tempo in fatto di marketing.

Studia il tuo cliente

Lo scopo del marketing è quello di entrare in contatto con i clienti, coltivare e mantenere relazioni a lungo termine e incoraggiare gli acquisti. Proprio per questo è di vitale importanza comprendere il target di riferimento. In tal senso, può essere utile raccogliere dei dati (comportamento di acquisto, posizione geografica, interessi) per individuare le caratteristiche chiave più comuni attorno alle quali costruire una strategia di marketing.

Crea una buyer persona

Delineare una “buyer persona”, attraverso interviste o sondaggi e tool che offre la rete, aiuta a creare il profilo del cliente ideale. Questo processo permette di costruire una sorta di carta d’identità del consumatore e, di conseguenza, suggerirà contenuti ad hoc e consentirà di strutturare un piano di marketing specificatamente per un certo target.

Studia la concorrenza

A fronte di una concorrenza che offre una comprensione migliore rispetto ai clienti di riferimento, potrebbe risultare proficuo dare un’occhiata agli sforzi di marketing del competitor per percepire quali ulteriori aspetti, forse sottovalutati in prima seduta, prendere in considerazione. Ad esempio, può essere d’aiuto rilevare come i concorrenti comunicano con il target o quali problemi ed esigenze si preoccupano di risolvere.

Studia i social media

I social media consentono di individuare e raccogliere maggiori informazioni sul target di destinazione. Attraverso Facebook Insights, ad esempio, è possibile approfondire dati demografici e psicografici e, parallelamente, la funzione offre una stima generale della dimensione del mercato di riferimento. Anche l’uso di Google Trends può correre in aiuto: è uno strumento che aiuta scoprire le tendenze più ricercate e permette di comprendere in modo più dettagliato gli interessi e i bisogni dei clienti.

Rivolgiti ai forum

Come i social media, anche i forum aiutano a capire cosa cercano i clienti. Dalla lettura dei “topic” si possono estrapolare idee e opinioni inerenti a un preciso argomento che permettono di identificare le esigenze del target di riferimento.